Navetta con recupero

Il test Navetta (con o senza recupero) consente di eseguire dei shuttle-test dove un esercizio viene compiuto un certo numero di volte e inframezzato da un certo numero di secondi di recupero

Esempio: Sprint 50 mt. da eseguire 3 volte con 20” di recupero tra uno e l’altro.

 

Il test verrà impostato in questo modo:

Durante il primo sprint il cronometro mostra le informazioni come per un test di tipo In Linea; superata la fotocellula di stop, parte un countdown lungo quanto abbiamo impostato il tempo di recupero

Quando l’atleta riparte per il secondo sprint viene calcolato l’anticipo o il ritardo (quest’ultimo segnalato da un beep intermittente) rispetto al tempo di recupero; questi tempi sono evidenziati sulla griglia dei dati con la lettera R (recovery). Nell’esempio sottostante l’atleta ha iniziato il secondo sprint con -1.4 di anticipo e il terzo con +1.6 di ritardo

La classifica somma i tempi delle N ripetute e NON tiene conto dei ritardi anticipi di partenza.